News

costruzione antisismica

Legge di Bilancio 2019 Sismabonus

La legge di Bilancio 2019 conferma il Sismabonus. Per le spese sostenute e documentate per la messa in sicurezza antisismica degli edifici e immobili che sono compresi nelle zone del nostro paese con un alto coefficiente di pericolosità sismica si ha diritto ad una detrazione fiscale.
Il recupero fiscale e quindi la detrazione in merito al sisma bonus 2019 è inerente ai costi sostenuti a partire dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021 ed è pari al 70 % delle spese sostenute nelle casistiche in cui i lavori e gli adeguamenti portino una riduzione di una classe di rischio sismico. Qualora i lavori eseguiti portino ad abbattere due classi il rischio sismico la detrazione aumenta fino all’ 80%. Per quanto concerne i lavori eseguiti su parti condominiali le detrazioni sono del 75% e dell’ 85%.
Il limite massimo in merito alle spese sostenute per poter usufruire della detrazione del sisma bonus è pari a 96.000 euro per ogni unità immobiliare con una ripartizione di pari importo in cinque quote annuali. Le detrazioni riguardano le zone con rischio sismico 1,2 e 3.